May 11, 2013

Tenerife 2013

22/05/2013

“Vediamo di ricostruire questi due giorni…”

La sveglia a Vilaflor suona e nulla sembra preannunciare il disastro. Finalmente sotto al Teide , maestoso !! L’ambiente è lunare e arido. La linea 324 della TITSA mi lascia all’attacco del sentiero per la Montana Bianca. Quel sentiero, dopo una deviazione, mi dovrebbe portare al rifugio Altavista, dove pernotterò. Continuando poi fino all’arrivo di un impianto di risalita e alla vetta del vulcano sul bordo del cratere…Dove non arriverò. La strada è formata di sassi lavici della consistenza del riso soffiato. Il primo tratto , quello che va da 2200mt a 2500-2600mt è uno stradone che sale lungo le pendici del vulcano. A tratti presidiato da qualche guardia parco in jeep. Dopo la deviazione per il rifugio inizia il sentiero 7, un irto sentiero tra pietre laviche taglientissime, qualche foto  e in tre orette raggiungo il rifugio.

Non stavo male , anzi…

Access Token not set. You can generate Access Tokens for your Page or Profile on fb.srizon.com. After generating the access token, insert it on the backend

Poi la brillante idea del “belino”  come direbbe il mio amico Giacomino. Mangio qualcosina e poi , visto che il rifugio apre alle 17, decido di arrivare fino all’arrivo della funivia dove sulla carta ci doveva essere civiltà e qualcosa da mangiare. Spreco le ultime energie e le ultime riserve idriche per nulla!!! 3500mt e nessun’anima viva. Ritorno mesto e distrutto al rifugio. La successione rapida degli eventi è la seguente:

Mal di testa, febbre alta, mal di gola e visioni.

Non sono riuscito ad alzarmi dal letto neanche per fare una foto.

Bus 7,00€ – Distributore automatico 4,45€

Page: 1 2 3 4 5 6 7 8

RECENT POSTS